Lakes

La distillazione di whisky in Inghilterra sta vivendo una vera e propria rinascita: tra gli alfieri di questo movimento spicca senz’altro la Lakes Distillery, fondata nel 2014 nella regione Cumbria, nel nord del paese vicino ai Borders, lo storico confine tra Scozia e Inghilterra.

Lakes Distillery

Lakes Distillery

Lakes Distillery

Paul Currie, figlio del fondatore della Arran Distillery sull’Isola di Arran in Scozia, forte di una lunga esperienza nel mondo dello Scotch Whisky ha deciso di investire nuovamente per creare una nuova realtà produttiva: nel 2010 acquista una fattoria del 1860, ormai derelitta, nella suggestiva zona del Parco Nazionale “The Lake District”, patrimonio mondiale Unesco e grande centro di turismo interno britannico. Dopo quattro anni di incessante lavoro, nel 2014 la fattoria è trasformata in una distilleria moderna e funzionale, che il 15 dicembre viene presentata al pubblico.

Lakes Distillery

La produzione, limitata a meno di 1.000.000 di litri annui, segue rigorosi criteri qualitativi, fin dalla selezione delle materie prima. L’orzo, di varietà differenti, proviene interamente da campi dello Yorkshire, e l’acqua purissima e gelida del Lake District National Park è perfetta per la produzione del whisky. La spinta innovativa portata dal Whiskymaker Dhavall Ghandi si concentra però soprattutto sulla fase di fermentazione: ispirato dall’industria dei profumi, in cui si scelgono gli ingredienti in base a una piramide di aromi, Ghandi utilizza due ceppi diversi di lieviti, alternati durante la settimana e poi uniti prima dell’imbottamento. Il primo wash porta le ‘note alte’ del new make, mentre il secondo porta quelle più ‘basse’; le fermentazioni durano fino a 96 ore. La fase di distillazione discontinua in pot still è molto lenta, in modo da ottenere un new make robusto e fruttato, cosa cui contribuisce anche un taglio assai ristretto.

L’80% dei barili utilizzati per la maturazione del whisky di Lakes è costituito da botti ex-Sherry, per lo più dei butts da 500l di quercia europea. La maggior parte delle botti sono ex-Oloroso, ma non mancano esperimenti, come barili di quercia americana e francese stagionati con Sherry Pedro Ximenez, Cream e Fino. Ciascuno di questi barili offre un profilo unico, una variazione di tema, colore, aroma: un ventaglio di ingredienti tra cui il Whiskymaker Dhavall Ghandi può scegliere, secondo un approccio che lui stesso definisce “olistico”, per creare sempre qualcosa di nuovo, che in modi diversi possa rispecchiare lo spirito del luogo e delle persone coinvolte nella produzione.

Tutti i barili di whisky selezionati da Ghandi trascorrono almeno un anno in dei tini di miscela, in modo che possano amalgamarsi alla perfezione e in armonia: ciò crea profondità e bilanciamento, elementi chiavi nella concezione del whisky di Lakes.

Prodotti